Cannelloni

I Cannelloni abruzzesi riportano alla mente i ricordi più belli della famiglia, quando nonne e mamme preparavano a mano le delicate sfoglie che poi arrotolavano riempiendole con condimenti fatti in casa, rendendo speciale ogni domenica. Tipici del teramano, oggi sono ancora molto presenti nelle altre province abruzzesi. I Cannelloni fanno il loro esordio nella cucina povera Borbonica dell’Ottocento a Civitella del Tronto, un piccolo comune del teramano, sulla tavola degli ufficiali francesi, con il nome di “scrippelle”, antagoniste delle altrettanto famose “rivotiche”, preparate solo con acqua e farina, farcite con i cosiddetti “avanzi” (verdure, carni e odori) e in qualche caso ricoperte da abbondante pecorino abruzzese.

Cannelloni

Rustichella d’Abruzzo riporta sulle vostre tavole il tradizionale cannellone abruzzese, quello che ancora oggi viene preparato a mano dalle nonne con tanto amore. Realizzati con una sfoglia di semola di grano trafilata al bronzo ed essiccata lentamente a bassa temperatura, i Cannelloni sono solo da condire ed infornare direttamente crudi per 40 minuti. Consigliamo i seguenti ripieni da fare in casa: con ricotta fresca, verdure ripassate in padella, una spolverata di pecorino abruzzese e un filo d’olio extra vergine di oliva INTOSSO Rustichella, oppure con un ragù di Pomodoro a Pera d’Abruzzo PrimoGrano Rustichella e salsiccia abruzzese di carne o di fegato .⁠⁠⁠⁠

TOP
RUSTICHELLA D'ABRUZZO

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi